Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Bonus prima casa e cambio di residenza: tutte le novità

Postato da Martina Vitelli on 18 maggio 2017
| 0

Oggi vi aggiorniamo su alcune novità inerenti al bonus per la prima casa e al cambio di residenza.

L’Agenzia delle Entrate è intervenuta per portare chiarezza sulla possibilità di usufruire delle agevolazioni sulla prima casa anche per chi non ha la residenza nel comune in cui è situato l’immobile al momento dell’acquisto. Il testo fa riferimento alla Risoluzione n° 53 del 27 aprile 2017 che vi riportiamo a seguire:

ha diritto al bonus prima casa chi rispetta alcuni requisiti che riguardano principalmente l’obbligo di cambio di residenza o la correlazione tra studio o lavoro e Comune in cui è situato l’immobile.

Per essere più precisi, le agevolazioni fiscali per chi compra la prima casa nel 2017 sono concesse nel rispetto di questi requisiti:

  • L’immobile è situato nel comune di residenza;
  • L’acquirente trasferisce la residenza nel comune d’acquisto entro 18 mesi dal rogito;
  • L’immobile è ubicato nel Comune in cui l’acquirente svolge la propria attività di lavoro o studio, pur non essendo residente.

Nel caso in cui il cambio di residenza non dovesse essere effettuato entro i 18 mesi stabiliti, l’Agenzia delle Entrate ha il diritto di esigere dal proprietario dell’immobile la restituzione della cifra risparmiata grazie all’applicazione del bonus, il pagamento degli interessi di mora e di una sanzione pari al 30% di detto maggior importo. Lo stesso vale se le condizioni di lavoro o di studio dovessero mutare (ad esempio perdita o cambio di lavoro in altro comune o termine del ciclo di studi), caso in cui il contribuente può mantenere i privilegi del bonus, fermo restando l’impegno a trasferire la residenza entro 18 mesi nello stesso comune dell’immobile.

Bonus prima casa: rettifica della dichiarazione

Con l’ultima novità contenuta nella Risoluzione n. 53 dell’Agenzia delle Entrate è stata introdotta la possibilità di rettificare la propria dichiarazione (sempre entro i 18 mesi dal rogito). La risoluzione sarà utile per chiarire a molti contribuenti interessati a richiedere il bonus prima casa nel 2017 quali sono regole e requisiti in relazione all’obbligo di cambio della propria residenza e come comportarsi per non perdere i requisiti e incorrere in multe salate.

Potete scaricare la Risoluzione cliccando qui.

Confronta Annunci