Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Dove investire in immobili? Ecco la classifica dei migliori comuni

Postato da Martina Vitelli on 6 luglio 2017
| 0

Volete investire in immobili ma non sapete scegliere la città? Niente paura, vi aiutiamo noi.

Nomisma ha stilato la classifica dei comuni più attrattivi d’Italia per valutare meglio in quale luogo investire. Le variabili interessate sono state l’attrattività, la competitività e il benessere dei territori italiani.

Dove investire in immobili? Le 10 città migliori

Le prime 10 città italiane che più si distinguono per attrattività sono: Milano, Torino, Genova, Firenze, Venezia, Bologna, Verona, Parma, Ferrara, e Ravenna.

A risaltare nel panorama italiano sono alcune delle città metropolitane, che occupano i primi 6 posti della top 10 con punteggi dello score superiori a 65. Roma, a sorpresa, occupa il 18esimo posto, preceduta da Bari (17-esima) e seguita da Cagliari, Catania, Reggio Calabria, Palermo, Messina e Napoli, tutte città con score superiori a 56 e un piazzamento comunque tra i primi 100 comuni più attrattivi d’Italia.milano-nuove-costruzioni

Tutti i capoluoghi presentano indicatori che si collocano al di sopra della media italiana e il 52% di questi ottiene uno score elevato – almeno 60 punti su 100.

L’attrattività espressa da città metropolitane e capoluoghi di provincia non deve, tuttavia, indurre a sottovalutare i buoni risultati ottenuti da comuni di medie-piccole dimensioni (centri con non più di 50.000 abitanti), tra cui spiccano Jesolo, San Donato Milanese e Alba.

Nel dettaglio, la ricerca evidenzia come Genova, Milano e Torino sono le città maggiormente proiettate verso il futuro in termini di visione strategica e sostenibilità delle scelte.

Allargando l’analisi al di fuori di un podio interamente occupato da realtà del Nord Italia, Bari, Napoli, Salerno e Palermo si collocano nella TOP 25 dei comuni più proattivi.

Dove investire in immobili? La dinamicità

La dinamicità, intesa come fattore di vivacità socio-economica, è invece il fattore connotante di Milano, di Venezia e di Genova.

Sotto questo aspetto si distingue anche Roma, che si colloca al 19-esimo posto su scala nazionale e all’ottavo tra le città metropolitane. Le 10 città più competitive in termini di solidità economica, capitale umano, infrastrutture e servizi risultano invece: Milano, Torino, Firenze, Venezia, Genova, Bologna, Padova, Verona, Roma e Ravenna – tutte con punteggi dell’Indice di Competitività largamente superiori alla media nazionale (differenziale superiore al 136%).

Gli indicatori di questa ricerca, forniscono chiari segnali di un’Italia in movimento. Un Paese in cui gli investimenti – pubblici e privati – contribuiscono allo sviluppo di un territorio variegato e complesso dove turismo e caratteristiche di una popolazione in costante cambiamento conferiscono un crescente fermento sociale, in una prospettiva competitiva necessariamente internazionale.

Dove investire in immobili? Il valore

Per misurare la capacità dei territori di esprimere “valore”, Nomisma ha individuato oltre 600 indicatori riconducibili a 16 domini di analisi: Ambiente, Bilanci Comunali, Condizioni Socio-Economiche, Finanziamenti medi, Credito, Intensità di ricorso alla Giustizia, Livello dei Servizi Offerti, Imprese, Infrastrutture e Servizi, Istruzione, Mercato del Lavoro, Mercato Immobiliare, Intensità degli Spostamenti della Popolazione, Popolazione, Trasporto e Turismo.

Confronta Annunci