Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

10 consigli per riscaldare casa spendendo poco

Postato da Martina Vitelli on 9 novembre 2017
| 0

L’inverno è finalmente arrivato e la prima cosa da fare è combattere il freddo. Ma come fare per poter evitare bollette salate? Vi proponiamo dieci consigli utili da seguire per riscaldare casa spendendo poco.

 1. Riscaldare casa spendendo poco: curare la manutenzione degli impianti

Il primo passo per rendere efficiente il riscaldamento domestico è la manutenzione degli impianti. Un impianto ben regolato, infatti, consuma ed inquina meno.
Ricordate che la manutenzione degli impianti è fondamentale sia per la tua sicurezza, sia per la legge italiana: chi non effettua i dovuti controlli rischia una multa a partire da 500 euro.

2. Riscaldare casa spendendo poco: attenzione alla temperatura degli ambienti

Un aspetto spesso sottovalutato quando si parla di riscaldamento è il controllo della temperatura. Scaldare eccessivamente gli ambienti domestici è nocivo sia per la salute che per le vostre tasche: una temperatura di 19 gradi è più che sufficiente per garantire il giusto comfort.
Inoltre, per ogni grado abbassato si risparmia dal 5 al 10% sui consumi di combustibile. Niente male vero?

3. Riscaldare casa spendendo poco: attenzione ai tempi di accensione

Il tempo massimo di accensione giornaliero è indicato per legge e cambia a seconda delle 6 zone climatiche in cui è suddivisa l’Italia. Esiste, infatti, una classificazione climatica dei comuni italiani, introdotta nel 1993 per disciplinare gli orari per il riscaldamento negli edifici.

4. Riscaldare casa spendendo poco: installare pannelli riflettenti tra muro e termosifone

La dispersione di calore è il nemico numero uno quando si parla di riscaldamento in casa. Installare pannelli riflettenti tra muro e termosifone è un trucco semplice, ma molto efficace per ovviare alla problematica.

5. Riscaldare casa spendendo poco: chiudere le finestre durante la notte

Sembra banale ma non lo è. Le dispersioni di calore verso l’esterno possono essere limitate serrando persiane e tapparelle durante la notte.

6. Riscaldare casa spendendo poco: viva l’isolamento termico

Per preparare la vostra casa all’inverno, effettuate un check up generale dello “stato di salute” del vostro edificio.
L’isolamento termico su pareti e finestre è un aspetto cruciale: se la costruzione è stata completata prima del 2008, probabilmente non rispetta le attuali normative sul contenimento dei consumi energetici ed è utile valutare un intervento per isolare le pareti e sostituire le finestre.
Grazie ad adeguate misure contro la dispersione di calore, applicabili con i nuovi modelli, potreste ridurre i consumi energetici fino al 20% e usufruire degli ecobonus, la detrazione fiscale del 65%.

7. Riscaldare casa spendendo poco: adottare un nuovo riscaldamento

Un impianto efficiente è un impianto che non teme i segni del tempo: se il vostroo sistema di riscaldamento ha più di 15 anni, dovreste valutarne la sostituzione con qualcosa di più innovativo, come le nuove caldaie a condensazione o a biomasse o le pompe di calore.
Tenete in considerazione che per l’installazione puotete usufruire della detrazione fiscale del 65% in caso di intervento complessivo di riqualificazione energetica o del 50% per una semplice ristrutturazione edilizia.

8. Riscaldare casa spendendo poco: facciamo respirare il termosifone

Per evitare di sprecare il calore emanato dai termosifoni, evitiamo di utilizzarli come asciuga biancheria e non collocare il loro prossimità tende o mobili.
Se vogliamo far arieggiare la tua casa, apriamo le finestre per qualche minuto e richiudiamole per evitare inutili dispersioni di calore.

9. Riscaldare casa spendendo poco: adottiamo il cronotermostato

Per aiutarvi a risparmiare energia e ridurre gli sprechi, potremmo installare un cronotermostato, così da regolare temperatura e tempo di accensione e mantenere l’impianto in funzione solo quando siamo in casa.

10. Riscaldare casa spendendo poco: usiamo le valvole termostatiche

Un’altra importante risorsa per gestire il calore nelle mura domestiche sono le valvole termostatiche. Si tratta di apparecchiature che servono a regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni, consentendo di mantenere costante la temperatura impostata e concentrare il calore negli ambienti più frequentati.

Se invece intendete risparmiare anche sul gas, ecco altri consigli utili!

  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci