Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Prezzi Case: continua la crescita nel mercato europeo

Postato da Martina Vitelli on 17 gennaio 2017
| 0

Sono cinque i Paesi che hanno mostrato un forte aumento dei prezzi delle case nel mercato degli immobili residenziali nel mondo. Secondo una recente ricerca di Global properties nel terzo trimestre 2016 sono stati Cina (+24,32%), Islanda (+10,85%), Canada (+10%), Romania (+9%) e Germania (+8,64%) a mettere a segno le migliori performance sul fronte del rialzo dei prezzi tra settembre 2015 e settembre 2016.
I prezzi delle case sono saliti in 17 dei 23 Paesi esaminati nei 12 mesi terminati a fine settembre 2016.

Aumento Prezzi Case: il mercato più forte è quello islandese

Il mercato più forte a livello europeo è quello islandese, secondo nel mondo che un anno prima aveva registrato un rialzo del 5,27%. A determinare la performance una domanda molto forte che si interfaccia con un’offerta contenuta, soprattutto nella capitale Reykjavik.

Guardando sempre in Europa, anche in Svezia continua la salita dei prezzi, che hanno messo a segno un incremento del 7,56% nel periodo considerato. Altro mercato forte è quello irlandese. I prezzi delle case sono saliti del 7,43%. E si riprendono anche le Repubbliche baltiche. A Riga (Lettonia) le quotazioni delle abitazioni sono salite del 7,32%, quarto trimestre consecutivo di aumenti. Solo un anno prima la performance del mercato era stata dello 0,16%.
In Estonia, a Tallinn, comprare un appartamento oggi costa il 7,2% in più rispetto a settembre 2015. Ma anche a Vilnius, in Lituania, i prezzi sono aumentati del 5%.
Anche in Romania il mercato residenziale sta vivendo un buon momento e nel periodo preso in considerazione dell’analisi i prezzi al metro quadrato sono saliti del 9,2%.

Non tutto è rose e fiori. Ci sono mercati che versano invece in situazioni negative. La Russia rimane il mercato più debole a livello europeo. La discesa dei prezzi qui ha toccata quota -11% circa anno su anno. Il Paese continua a soffrire della crisi finanziaria ma anche della situazione geopolitica internazionale.

Minori ma sempre negative le perdite in Montenegro (-5,33%) e in Ucraina (-2,93%), Svizzera (-1%). Mentre in Grecia la situazione resta sostanzialmente stabile.

Fonte: IlSole24Ore

  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci