Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Bonus mobili 2018: tutte le novità

Postato da Martina Vitelli on 18 gennaio 2018
| 0

Con la nuova legge di bilancio arrivano diverse novità per quanto riguarda il bonus mobili 2018: infatti l’incentivo è stato prorogato anche per quest’anno con la detrazione al 50% per le spese di acquisto di nuovi arredi e grandi elettrodomestici di classe A.

Bonus mobili 2018: a chi spetta

Per fruire del bonus mobili ed elettrodestici, occorre prima di tutto aver eseguito la ristrutturazione dell’immobile e vale solo per le spese arredi non superiori a 10.000 euro.
Il bonus mobili arredi ed elettrodomestici spetta, quindi, solo se i lavori di ristrutturazione, requisito primo per beneficiare del bonus sull’acquisto dei mobili, sono iniziati a partire dal 1° gennaio 2017 in poi.
L’inizio dei lavori deve quindi essere documentato con la Dia, Scia, Cil o Cila o da un’autocertificazione se i lavori sono in edilizia libera.
In questo caso, il limite di spesa massimo su cui calcolare la detrazione fiscale del 50% è fissato sempre a 10mila euro; soglia, nella quale vanno considerati i lavori effettuati.

I contribuenti che possono beneficiare del bonus sono tutti coloro che sono assoggettati all’IRPEF o IRES, nello specifico:

  • Proprietari di Immobili;
  • Usufruttuari;
  • Nuda proprietà;
  • Chi è in affitto;
  • Comodato d’uso;
  • Soci di cooperative;
  • Imprenditori individuali, a patto che l’immobile non sia ad uso strumentale;
  • Società semplici, in nome collettivo, in accomandata semplice e soggetti equiparati, imprese familiari sempre se l’immobile non sia ad uso strumentale.

Il bonus mobili ed elettrodomestici spetta anche al coniuge, i parenti entro il III° grado e gli affini entro il II° grado qualora conviventi con il proprietario o con chi possiede il diritto sull’immobile oggetto della detrazione.
Nel caso in cui sia presente un contratto preliminare, il bonus spetta anche se i lavori sono eseguiti a proprio carico o se è stato registrato il compromesso.

Bonus mobili 2018: requisiti

Alla luce delle novità introdotte dalla scorsa legge di Bilancio, ecco l’aggiornamento sui requisiti bonus mobili ed elettrodomestici:

  1. Il bonus mobili 2018 è concesso solo a chi ha eseguito lavori di ristrutturazione edile rientranti tra quelli agevolabili dal bonus ristrutturazioni;
  2. Per beneficiare del bonus, i lavori di ristrutturazione dell’immobile devono essere iniziati a partire dal 2017 in poi;
  3. Il bonus elettrodomestici spetta solo se l’acquisto è rivolto ad elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni) e apparecchiature con etichetta energetica.
  4. Il bonus mobili è richiedibile da tutti i contribuenti residenti in Italia o all’estero purché assoggettati all’Irpef o dai titolari di società con reddito sottoposto alla tassazione Ires.
  5. Si ha diritto alla detrazione 50% sui mobili, anche in presenza di un compromesso o contratto preliminare qualora regolarmente registrato.

A questo punto cosa aspetti ad arredare casa? Se cerchi un nuovo immobile consulta la nostra pagina o contattaci. Ti aspettiamo.

  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci