fbpx
Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Case sulla neve: cresce la domanda ma calano i prezzi

Postato da Martina Vitelli on 17 Dicembre 2019
| 0

Aumenta l’interesse degli italiani per le case sulla neve. A novembre 2018 le richieste sono risultate in crescita del 4% (rispetto allo stesso mese del 2018), ma i prezzi, sempre rilevati nello stesso periodo, restano in lieve calo (-1 per cento).
Secondo i dati, il segmento delle seconde case in montagna segna ancora un trend negativo sul fronte dei prezzi. Tuttavia, si intravedono segnali positivi a partire da alcune località top come Courmayeur (15,7%), Pinzolo (10,9%) e Livigno (9,2%) che hanno segnato gli incrementi maggiori del periodo.

Case sulla neve: la classifica dei prezzi

Sulle 37 località dell’arco alpino i prezzi massimi si toccano a Cortina (8.897 euro/m2), anche se la località che ospiterà le Olimpiadi invernali del 2026 segna un calo del 9,9% rispetto al 2018; seguita da Ortisei, in Valgardena, con 6.598 euro al metro quadro, e Courmayeur a 6.050 euro. Con prezzi sopra la media dei 5mila euro al metro quadro troviamo Livigno e Pret Saint Didier rispettivamente con 5.031 euro e 5.018 euro al metro quadro. Restano elitari i prezzi nelle località “classiche” dello sci come Pinzolo (4.501 euro/m2), Canazei (4.343 euro/m2), La Thuile (4.224 euro/m2) e Bormio (4.192 euro/m2).

Nella fascia medio-alta del mercato si collocano anche San Vito di Cadore (3.747 euro/m2), Gressoney la Trinité (3.475 euro/m2), Moena (3.470 euro/m2), Madesimo (3.340 euro/m2), Ponte di Legno (3.135 euro/m2), e Sestriere (3.133 euro/m2).

Case sulla neve: località low cost

Le mete più economiche dell’arco alpino sono Tarvisio (1.380 euro/m2), Foppolo (1.310 euro/m2) e Sampeyre (921 euro/m2), località ai piedi del Monviso, per vivere di sci e non solo.

«Il quadro non sorprende – ha spiegato Vincenzo De Tommaso, responsabile dell’Ufficio Studi di Idealista – perchè nonostante l’accessibilità ai mutui sia garantita da tassi bassi, permane una certa selettività da parte di chi acquista, che cerca qualità degli immobili e del contesto circostante. Sul mercato, spesso, si trovano abitazioni datate, che necessitano di essere ristrutturate in contesti talvolta poco soddisfacenti. Inoltre, molti aspirano a soluzioni nelle località più note – spesso le più care – o dove non ci si può permettere l’investimento, senza prendere in considerazione centri più “economici” e “accessibili”».

Fonte: IlSole24Ore

  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci