fbpx
Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Crollo prezzi case: -17,2 rispetto al 2010

Postato da Martina Vitelli on 9 Luglio 2019
| 0

Nel primo trimestre 2019 si è registrato un crollo prezzi case acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, con una diminuzione dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e dello 0,8% nei confronti dello stesso periodo del 2018 (era -0,5% nel quarto trimestre 2018). Lo stima l’Istat secondo cui la flessione «è da attribuire unicamente ai prezzi delle abitazioni esistenti» che hanno registrato «una variazione negativa pari a -1,3% (era -0,7% nel trimestre precedente)».

Crollo prezzi case: le abitazioni nuove

I prezzi delle abitazioni nuove, invece, sono aumentati su base tendenziale dell’1,7% mostrando un’accelerazione rispetto al +0,6% del quarto trimestre del 2018. I prezzi delle abitazioni rispetto alla media del 2010 (primo anno per il quale è disponibile la relativa serie storica), sono diminuiti del 17,2%, a causa esclusivamente delle abitazioni esistenti i cui prezzi sono diminuiti del 23,7%, mentre per quelli delle abitazioni nuove si registra complessivamente un aumento, seppur debole (+0,8%).

«La nuova rilevazione Istat sull’andamento dei prezzi delle case conferma lo stato di crisi del mercato immobiliare italiano, unico in Europa a soffrire. Rispetto al 2010, i prezzi delle abitazioni esistenti risultano
in calo – secondo l’Istituto di statistica – del 23,7%», sottolinea con una nota il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa. «La realtà, peraltro, è ancora peggiore: in molte zone d’Italia si registrano diminuzioni superiori e non si contano i casi di valori azzerati per effetto dell’assenza di compratori disposti ad acquistare. In questa situazione, un governo responsabile inizierebbe a smontare la patrimoniale sugli immobili da 21 miliardi di euro l’anno, anche per favorire una ripresa dei consumi e delle mille attività economiche collegate all’edilizia, con riflessi positivi sull’occupazione. Ad oggi, invece, la patrimoniale Monti è ancora lì (anche se la legge del 2011 definisce l’Imu “sperimentale”…».

Fonte: IlSole24Ore

  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci