Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Rinnovo Piano Casa: come accedere agli incentivi economici

Postato da Martina Vitelli on 2 febbraio 2017
| 0

Abbiamo già visto come procedere per lacquisto della prima abitazione. Oggi scopriamo invece come affrontare il rinnovo del piano casa, ovvero tutto quell’insieme di normative ed incentivi economici che a partire dal 2009 è diventato lo strumento principe di Stato e Regioni per incentivare il recupero delle strutture già esistenti senza andare ad intaccare nuovo territorio precedentemente inutilizzato. Una norma che tenta di porre un freno agli abusi speculativi che molto spesso hanno cambiato il volto del nostro territorio.

Rinnovo Piano Casa: proroga e beneficiari

Proprio per la sua importanza ambientale e strutturale il rinnovo, nato come temporaneo è stato via via prorogato e modificato dalle singole Regioni fino a diventare addirittura strutturale in alcune. A beneficiarne sono quei proprietari di immobili, residenziali e non, che vogliono migliorarne la qualità. Le possibilità di modifica tramite sopraelevazione o demolizione e ricostruzione consentono di riqualificare l’edificio esistente in termini di performance energetiche, qualità architettonica e sicurezza, con la possibilità di ampliarlo in volumetria. Inoltre in molte Regioni grazie a strumenti amministrativi come DIA (denuncia di inizio attività), SCIA (segnalazione certificata inizio attività) e al permesso di costruire con procedimento abbreviato vanno a snellirsi anche le pratiche burocratiche.

Rinnovo Piano Casa: bonus previsti nel Lazio

Ora vediamo nel dettaglio quali bonus sono previsti nel Lazio.
Residenziale:

  • Bonus Ampliamento: 20% – fino al 35% in zone sismiche.
  • Bonus Demolizione e Ricostruzione: 35% della superficie utile lorda.
  • Titolo Abitativo: DIA o Permesso di Costruire.
  • Riduzione Oneri Concessori: 30% oneri urbanizzazione primaria e secondario sulla prima casa.
  • Esclusioni: centri storici, edifici abusivi, immobili vincolati, aree inedificabili, fasce di rispetto dei territori costieri e dei laghi, fasce di rispetto delle strade statali, ferroviarie e autostradali, zone di rischio idrogeologico, aree con destinazioni urbanistiche relative ad aspetti strategici
  • Termine per le istanze: 31 Maggio 2017.

Non residenziale:

  • Bonus Ampliamento: 20% – fino al 35% in zone sismiche.
  • Bonus Demolizione e Ricostruzione: 35% della superficie utile lorda.
  • Titolo Abitativo: DIA o Permesso di Costruire.
  • Esclusioni: centri storici, edifici abusivi, immobili vincolati, aree inedificabili, fasce di rispetto dei territori costieri e dei laghi, fasce di rispetto delle strade statali, ferroviarie e autostradali, zone di rischio idrogeologico, aree con destinazioni urbanistiche relative ad aspetti strategici.
  • Termine per le istanze: 31 Maggio 2017.
  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci