Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Seconde case in Italia: continua la domanda dall’estero

Postato da Martina Vitelli on 22 agosto 2017
| 0

Gli stranieri amano il Bel Paese. A confermalo è anche la continua domanda di seconde case in Italia dall’estero.

Seconde case in Italia: i dati

I dati diffusi dal portale Gate-away.com – specializzato dal 2007 negli annunci verso l’estero –registra un’ulteriore crescita di richieste del 25% nel primo semestre sullo stesso periodo del 2016. Trend più che positivo, considerando poco sostenibile il ritmo di crescita del 50% fatto registrare un anno fa.

Dall’analisi del campione di oltre 30mila immobili in vendita, emerge che i più interessati al mattone italiano si confermano i tedeschi (15,9% delle richieste in arrivo), statunitensi (14,5%) e – nonostante la brexit e l’indebolimento della sterlina – gli inglesi (14,2%), seguiti a distanza dai francesi (6,2%). Non indifferente la quota di acquirenti che inviano richieste dal territorio italiano (6%).

Seconde case in Italia: le località preferite

Ma quali sono le richieste più gettonate?  Si continuano a preferire le case singole in tre casi su quattro, tuttavia «gli appartamenti – si legge in una nota – crescono rispetto allo scorso anno». Oltre il 65% delle richieste riguarda «abitazioni completamente ristrutturate o già abitabili». Piscina e giardino non sono indispensabili «ma sicuramente rappresentano un valore aggiunto». Il valore medio delle case richieste è di 647mila euro, con il lusso che cresce più della fascia sotto i 250mila (dove rimangono però la maggior parte delle richieste). La Toscana si conferma al primo posto tra le regioni con il 14,6% delle preferenze. Da segnalare l’exploit della Lombardia al secondo posto (13,3%) con un trend di crescita di quasi il 75%. La Liguria è terza (12,1%) seguita da Puglia (10,8%), Abruzzo e Sardegna (6,7%).
Anche se il sisma della scorsa estate ha portato una diminuzione temporanea delle richieste, Marche e Umbria restano nella classifica delle prime dieci regioni. La lista delle “aree preferite” (una novità di quest’anno) vede in prima posizione il Lago di Como, seguito da Salento e Valle d’Itria, Lunigiana, Chianti e Lago d’Iseo, Cinque Terre, Maremma e Langhe.

Fonte: IlSole24Ore

  • Resta aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

    Compilando il modulo acconsenti a ricevere informazioni commerciali e notizie immobiliari da Enei.me

Confronta Annunci